Home
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Elaborazione - analisi PDF Stampa E-mail
Planning di Lavoro
 
   

Analisi e progetto dell'applicativo

L'analisi e il lavoro finora svolti consentono di meglio approcciarsi a ciò che è il fulcro del Progetto Data, cioè la progettazione e l'implementazione di un sistema che consenta di realizzare in modo autonomo e semplice, ossia senza particolari competenze tecniche, una struttura per il dataentry. Per fare ciò si è decisa una Architettura Logica del sistema a tre livelli: Presentazione, Controllo e Fisico.

 

ArchitetturaLogica

In particolare il livello di Presentazione è quello che ingloba tutti quei componenti dell'applicativo che faranno da interfaccia con l'utente. La scelta progettuale di fare un applicativo web implica che molte delle interfacce saranno di tipo html o simili. Il livello di Controllo ingloba tutti quei componenti che si occupano del controllo della logica del sistema e del DB sottostante. Il livello Fisico comprende le funzionalità operative possibili sul DB e di realizzazione delle pagine che saranno poi utilizzate dall'utente per il suo dataentry, cioè la scrittura dei file veri e propri.

 ArchitetturaLogica2

 

Le fasi in cui sarà suddiviso il lavoro dell'utente possono essere ben individuate attraverso un diagramma degli stati che rappresenta quello che sarà il suo iter completo con l'applicativo. Ciascuna fase sarà poi meglio analizzata e sviluppata. Potrà quindi essere suddivisa in più parti o alcune parti potranno essere inglobate in un'unica parte a cavallo di due o più fasi.

DiagrammaDegliStati  



 Durante l'esecuzione, quello che deve fare l'utente è definire attraverso opportune interfacce tutte quelle informazioni necessarie all'applicativo per predisporre il deployment del dataentry. L'analisi ha rivelato che le schermate di dataentry possono essere suddivise a livello logico in quattro parti:

  • Immagine: è una parte opzionale, non tutti avranno delle immagini digitali da cui prelevare i dati, ci sono casistiche in cui i dati da leggere sono e restano su cartaceo. In questo caso non è necessario includere alcuna immagine nella schermata. Se invece è presente sarà necessario definirne tipo, dimensioni, posizione ed altro.
  • Campi per inserimento dati: definiti di numero e tipo a seconda delle necessità del dataentry da effettuare, oltre alle informazioni riguardanti il campo stesso, l'utente dovrà avere la possibilità di definirne la posizione, la tipologia ed eventuali controlli.
  • Barra di navigazione: Consente di passare da una pagina di dataentry ad un'altra, di inserire i dati immessi, di vedere il numero totale di pagine caricate, se con immagini, di vedere qual è il numero di quella corrente ed altre funzionalità.
  • Menù di stato: Riporta lo stato dell'inserimento, inteso come elenco delle mancanti da inserire, se è conosciuto a priori il numero totale, un evntuale campo per la comunicazione fra i vari operatori di dataentry ed altro.

I passi che dovrà compiere l'utente per completare la preparazione del deployment possono essere raffigurati in un diagramma di casi d'uso, ciascuna operazione può essere svolta più volte e modificata successivamente. Salvo poi dover ripetere la creazione e l'installazione del deplyment per il dataentry.

Casi d'uso
   

Ora è possibile individuare una struttura di Architettura Logica più particolareggiata. Restano i livelli logici, vengono suddivisi i compiti fra diversi componenti logici, per chiarezza oltre alla componente grafica del colore, viene aggiunta una "I" ai nomi dei componenti del livello di Presentazione, in qualità di Interfacce, una "C" ai componenti del Controllo, in qualità di Controllori, una "E" ai componenti del livello Fisico in qualità di Esecutori.

Architettura Logica (3)